×

La Virtus si sveglia alle 13 e per l’AJ è l’inizio della fine

Condividi su Facebook

Prima sconfitta stagionale per l'Armani Jeans che al DatchForum di Assago si arrende in volata a La Fortezza Bologna per 70-68 al termine di un match dai due volti.

La compagine di Bucchi applicandosi con dedizione in difesa, e approfittando, del pessimo approccio del complesso felsineo alla sfida del mezzogiorno guadagna piuttosto agevolmente un vantaggio in doppia cifra.

Un parziale di 12-0 a cavallo dell'intervallo lungo consente all'Olimpia di toccare addirittura il + 22 sul 46-24.

La Virtus, a quel punto, decide di passare a zona. La mossa ha effetti devastanti per Milano. I biancorossi, privi di Vitali, non riescono quasi più a vedere il canestro (Thomas, Hawkins e Rocca termineranno il confronto con un poco invidiabile 7 su 25 al tiro) e concedono dei contropiedi agli ospiti che trascinati, soprattutto, da un redivivo Giovannoni (22 punti tutti realizzati nella ripresa) si rendono protagonisti di una clamorosa rimonta.

Nel finale punto a punto decisiva si rivela la diversa qualità in regia delle due contendenti. Boykins realizza 6 dei suoi 17 punti negli ultimi 120 secondi e fa girare a dovere la squadra a differenza di Bulleri che, preferito in modo discutibile a Sangarè, esagera nelle soluzioni individuali collezionando due palle perse e altrettanti errori al tiro.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche