×

L’Inter ritrova il primato – Il Cagliari frena la rincorsa del Milan

Condividi su Facebook

Alla luce delle contemporanee cadute di Napoli, Juventus e Roma e del mezzo passo falso commesso dalla Lazio, il sesto turno può, sorprendentemente (se si considera la qualità non certo eccelsa delle prestazioni fornite), essere archiviato positivamente da Inter e Milan.

I nerazzurri vittoriosi a San Siro sul Bologna nell'anticipo serale si riappropriano, seppur in coabitazione con l'Udinese e i biancocelesti capitolini, del primato in classifica. A sancire il successo dei campioni d'Italia che perdono Rivas per un paio di mesi sono al 25' una perla di tacco di Ibrahimovic (peraltro decisamente impreciso in diverse circostanze più agevoli) e un discutibile penalty trasformato al 51' da un generoso Adriano alle quali i felsinei hanno contrapposto solo una rete di Moras al 56' determinata da un insolito errore di capitan Zanetti.

La formazione di Mourinho, pur meritando ampiamente i tre punti, non ha incantato. La manovra è parsa per lunghi tratti dell'incontro ancora troppo compassata a dispetto della presenza di esterni (al solito impalpabile Quaresma si è stavolta aggiunto anche Mancini) che sulla carta avrebbero dovuto garantire velocità e imprevedibilità.  

Il Milan vede interrompersi contro il fanalino di coda del torneo la sua serie di cinque successi consecutivi tra Coppa Uefa e campionato ma, alla luce delle clamorose opportunità gettate al vento dai vari Larrivey, Fini, Agostini e Conti, può ritenersi fortunato di aver chiuso a reti inviolate il confronto del Sant'Elia. 

Ancelotti ha, nella circostanza, riproposto per dieci/undicesimi la squadra che aveva prevalso nel derby ottenendo però, anche per gli indubbi meriti di un Cagliari aggressivo e ben disposto in campo, una risposta decisamente inferiore alle aspettative.

Kakà, Ronaldinho e Pato hanno in avanti prodotto una singola giocata di valore a testa ma, anche in mezzo al campo e in fase difensiva, non sono mancati i passaggi a vuoto e le prestazioni sotto tono.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche