×

Niente “double” per l’Inter: la Coppa Italia va ancora alla Roma

Condividi su Facebook

La storia si ripete. Inter e Roma, dominatrici incontraste del panorama calcistico italiano, proprio come nella passata stagione, si suddividono (naturalmente con i diversi carichi di prestigio) i due principali titoli messi in palio dalla Lega: ai nerazzurri va lo scudetto, ai capitolini la coppa nazionale.

Non riesce dunque alla formazione di Mancini quel "double" tanto ambito oltremanica ma, alla luce di quanto visto all'Olimpico nell'atto unico previsto per la finale della Coppa Italia vinta dai giallorossi per 2-1 e più in generale dell'andamento complessivo della stagione, la ripartizione in questi termini dei trofei fotografa piuttosto bene la differenza minima di valori emersa fra le due grandi rivali.

La Roma si aggiudica la Coppa Italia per la nona volta nella sua storia (eguagliato il record detenuto della Juventus) con una prestazione di buon livello sia al punto di vista agonistico che tecnico.

A sancire il successo giallorosso sono le reti realizzate da Mexes al 36' con un bel destro di prima intenzione sugli sviluppi di un corner e da Perrotta in contropiede al 55' alle quali l'Inter ha saputo rispondere solo con una splendida conclusione di Pelè dalla distanza al 61'. I campioni d'Italia possono esprimere qualche rammarico per il palo colpito di testa da Burdisso, ma il pareggio sarebbe forse stato un premio eccessivo.

I nerazzurri, infatti, per lunghi tratti dell'incontro hanno subito l'iniziativa della compagine di Spalletti rendendosi scarsamente pericolosi anche per l'incomprensibile decisione di Mancini di tenere in panchina Crespo per 89 minuti.

Il triplice fischio finale di Morganti fa esplodere di gioia l'Olimpico. Una notte di festa la Roma giallorossa, in fondo, se la meritava.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche