×

L'AJ centra l'obiettivo minimo

Condividi su Facebook

L'Armani Jeans passa a Scafati e, con due giornate d'anticipo sulla fine della regular season, si assicura quantomeno la partecipazione agli ormai prossimi play-off.

Il successo sulla già retrocessa Legea, priva peraltro di due extracomunitari, si concretizza però soltanto in volata (92-88) e tra le recriminazioni dei padroni di casa per un fallo non rilevato a rimbalzo su Hatten nell'azione che, a pochi secondi dal termine, avrebbe potuto sancire il clamoroso sorpasso della compagine campana.

Un ribaltamento che indubbiamente sarebbe suonato come una beffa per l'Olimpia, a lungo avanti nel punteggio, ma che avrebbe punito un atteggiamento imperdonabilmente troppo leggero per una squadra che, visti i mediocri risultati sin qui ottenuti, non può certo permetterselo.

Importanti ai fini dell'affermazione biancorossa si sono rilevati il netto predominio fatto registrare sotto le plance (41-23 il computo totale dei rimbalzi con Watson a fare la parte del leone con 17) e il contributo dell'altalenante Katelynas che con due triple consecutive sembrava, a poco più di 180 secondi dalla sirena conclusiva, aver evitato ai milanesi un finale pieno di insidie.

Ci sarebbero teoricamente da rimarcare anche i 24 punti di Gallinari se il talento dell'Olimpia non fosse rimasto alquanto in ombra nella ripresa (solo 6 punti dopo i botti del primo tempo) e l'AJ non avesse attuato il break decisivo (14-3 a cavallo dell'intervallo) proprio quando lui sedeva in panchina. 

La compagine di Caja che in classifica si conferma solitaria al sesto posto nel prossimo turno in programma domenica sarà nuovamente di scena in Campania contro l'Air Avellino.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche