×

Il Milan fa un altro passo verso la …Uefa

Condividi su Facebook

Il Milan vede ridursi ulteriormente le sue possibilità di entrare in Champions dopo la cocente sconfitta per 3-2 rimediata a Torino contro la Juventus al termine di una sfida dall'andamento appassionante e ricca di reti ma dai contenuti tecnici e agonistici non eccelsi.

A lanciare la compagine di Ranieri verso un meritato ritorno nell'Europa dei grandi è, con i rivali ridotti in dieci per la giusta espulsione di Bonera protagonista di un fallaccio su Sissoko, una rete nel finale di Salihamidzic. Una realizzazione che ha generato comprensibile amarezza tra i rossoneri perché scaturita da un'immotivata concessione di una punizione da parte di un direttore di gara apparso particolarmente indulgente nei confronti di Camoranesi autore di due interventi da "giallo" su Seedorf antecedenti a quello che è costato al difensore milanista un anticipato rientro negli spogliatoi.

Pesanti assenze condizionano al via entrambi gli schieramenti. Il Milan si presenta al delicato e sentito appuntamento senza Pato e con un assetto difensivo composto interamente da chi all'inizio della stagione passava dalla panchina alla tribuna con grande disinvoltura. Sul fronte opposto Ranieri deve fare a meno a centrocampo di Nedved e Zanetti.

Il match si accende improvvisamente dopo una decina di minuti. La Juventus si porta in vantaggio con Del Piero che approfitta di un'amnesia di Simic per andare a ricevere un servizio in profondità di Camoranesi e superare con un preciso diagonale Kalac apparso nella circostanza poco reattivo.

La risposta del Milan non si fa attendere. I padroni di casa concedono a destra vere e proprie distese a Favalli e Kakà che nello spazio di sessanta secondi recapitano dal fondo due invitanti palloni dal fondo per Inzaghi: l'avanti rossonero spreca malamente il primo ma non il secondo. Il pareggio non sazia la formazione di Ancelotti che al 30' opera il sorpasso punendo una nuova distrazione del pacchetto arretrato bianconero.

Bonera, imbeccato in verticale da Ambrosini, si presenta a tu per tu con Buffon e porge ad Inzaghi una sfera che chiede solo di essere appoggiata in rete. La sagra degli errori difensivi si completa al 38'. La Juventus sfrutta un'ingenuità di Maldini e un posizionamento errato di Simic a centro area per pervenire al pareggio con Salihamidzic pronto a ribadire in rete sul filo del fuorigioco un colpo di testa di Trezeguet respinto da Kalac.

La ripresa offre meno opportunità da rete su entrambi i versanti. Le due contendenti stentano a mettere insieme quattro passaggi giusti consecutivi. La situazione più critica si rivela quella sul fronte rossonera dove Pirlo e Gattuso appaiono a dir poco appannati. L'espulsione di Bonera al 66' e la decisione di Ancelotti di escludere al 69' Inzaghi (e non Kakà scomparso letteralmente dal vivo del gioco) per Cafu finisce per complicare ulteriormente la situazione. La Juventus costruisce poco o nulla ma all'80' Salihamidzic, lasciato completamente libero a centro area da una difesa rossonera imbarazzante, insacca di testa la rete che decide il confronto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche