×

La Sparkling vince in rimonta – Crollo inatteso per l'AJ – Vipers, la finale resta un sogno

Condividi su Facebook

SPARKLING MILANO

Non poteva scegliere momento e avversaria migliore la Sparkling per interrompere dopo cinque lunghi mesi il proprio digiuno esterno di successi.

I neroargento, privi di Samica e Millar, espugnano il PalaGeorge di Montichiari imponendosi al tie-break sulla Gabeca concorrente diretta per l'ultimo posto disponibile per i play-off, dopo aver perso i primi due set.

Nel 3-2 finale (25-17, 25-21, 23-25, 24-26, 12-15) maturato dopo due ore di gioco non si può fare a meno di sottolineare la prestazione in attacco di Martino (22 punti con il 70%) ma tutto il complesso di Ricci merita un elogio per il carattere dimostrato in una circostanza così delicata e in una situazione particolarmente difficile dal punto di vista del punteggio.

Nel penultimo turno di regular season in programma giovedì sera (ore 20.30) la Sparkling ospiterà al PalaLido la RPA-LuigiBacchi.it Perugia.

Classifica dopo la 24° giornata: Itas Diatec Trentino 56; Bre Banca Cuneo 55; Lube Marche Macerata 47; Sisley Treviso 46; M.Roma Volley 45; Copra Piacenza 43; Paradiso Montichiari 33; Cimone Modena e Sparkling Milano 32; RPA-LuigiBacchi.it Perugia 27; Antonveneta Padova 23; Prisma Taranto 22; Famigliulo Corigliano 21; Andreoli Latina 19.

ARMANI JEANS MILANO

Inopinato k.o. interno per l'Armani Jeans che in un Forum finalmente gremito (6100 spettatori tra cui Kevin McHale General Manager dei Minnesota Timberwolves) cede per 87-81 all'Angelico Biella.

Alla formazione di Caja non basta mandare cinque uomini in doppia cifra e presentarsi a meno di sei minuti dal termine con nove punti di vantaggio per avere ragione di un'avversaria mai doma e particolarmente lucida nelle battute finali. Decisivi si rivelano i canestri dalla distanza di Elder e di Cinciarini da una parte e quattro errori dalla lunetta di Watson dall'altra.

Nel prossimo turno (domenica ore 12) l'Armani Jeans sarà di scena a Bologna contro La Fortezza. 

Classifica dopo la 30° giornata: Montepaschi Siena 54; Lottomatica Roma 40; Air Avellino e Premiata Montegranaro 38; Pierrel Capo d'Orlando 34; Armani Jeans Milano e Scavolini Pesaro 30; Solsonica Rieti, Upim Bologna, Tisettanta Cantù e Angelico Biella 28; Siviglia Wear Teramo 26; Benetton Treviso, Eldo Napoli e Snaidero Udine 24; La Fortezza Bologna 22; Legea Scafati 16; Cimberio Varese 10.

VIPERS MILANO

Saranno Renon e Bolzano a contendersi lo scudetto del campionato di hockey su ghiaccio. Ai Vipers non riesce l'impresa compiuta nei quarti contro il Pontebba. La formazione di Insam, in svantaggio per 2-1 nella serie di semifinale contro il Bolzano, cede per 4-2 al Palaonda e, dopo otto anni, si vede estromessa dal duello decisivo per il titolo. 

Determinanti, in un torneo contrassegnato da un grande equilibrio, si rivelano la differente condizione psico-fisica delle due contendenti e le battute conclusive di gara-3 quando il Bolzano è riuscito con una realizzazione di Ramoser a 92 secondi dal termine a portare ai supplementari e poi vincere una sfida ormai compromessa.

Al di là della comprensibile delusione del momento provocata dall'aver mancato un accesso alla finale che sulla base dei decisamente favorevoli precedenti stagionali pareva alla portata, l'annata dei Vipers può essere archiviata in modo positivo. La società ha attuato un ringiovanimento del roster che lascia ben sperare per un futuro ricco di soddisfazioni per i tifosi rossoblu.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche