×

Sparkling, i play-off si allontanano ma i veri problemi restano altri…

Condividi su Facebook

La Sparkling Milano, al termine di una settimana a dir poco burrascosa, soccombe per 3-0 (25-23; 25-20; 29-27) a Latina contro il fanalino di coda Andreoli.

Un k.o. sotto molti aspetti preventivabile. La professionalità degli atleti scesi nel pontino è stata ancora una volta encomiabile.

Al cospetto di una compagine assetata di punti, la Sparkling, priva peraltro di Rosalba (influenzato) e di Samica (presente in panchina solo ad onor di firma in quanto bloccato da un problema ad un ginocchio), si è battuta con impegno arrivando, grazie soprattutto al contributo offensivo di un ottimo Giombini (21 punti), a giocarsi in volata due delle tre frazioni ma non è riuscita ad andare oltre.

Pensare che gli eventi dei giorni precedenti non avessero, al di là delle volontà degli stessi giocatori di tenere fuori dal campo i problemi societari, lasciato, almeno dal punto di vista mentale, delle scorie era francamente difficile.

L'addio dopo una sola settimana d'insediamento del direttore generale Dario Livio per essersi visto bloccare dal presidente Claudio Giovanardi per motivazioni legali il generoso tentativo suo e di alcuni amici di coprire almeno una parte degli stipendi aveva suscitato nuovamente negli atleti l'intenzione di scioperare. A scongiurarlo questa volta è stato proprio il presidente che intervenuto di persona negli spogliatoi venerdì lasciava spazio ad una possibile risoluzione della crisi a fine stagione (trattative in corso con due sponsor).

La squadra anche per una mancanza effettiva di scelte (un eventuale fallimento della società significherebbe comunque la perdita delle residue speranze di ricevere gli arretrati) ha per maggioranza (i più esperti erano decisi a proseguire nella linea più dura) accettato le condizioni riservandosi però di volta in volta la decisione di scendere in campo. L'unico vero passo in avanti è stato garantito dall'assessore allo Sport per il comune di Milano. Giovanni Terzi, oltre a lodare la scelta degli atleti che comunque finisca il campionato saranno celebrati a Palazzo Marino, ha, infatti, promesso l'abbuono del debito di 130000 euro contratto dalla società per il PalaLido qualora Giovanardi mantenga fede ai suoi propositi.  

La Sparkling tornerà in campo sabato prossimo per ospitare al PalaLido alle ore 18 l'Antonveneta Padova.

Classifica dopo la 22° giornata: Itas Diatec Trentino 52; Bre Banca Lannutti Cuneo* 46; M. Roma Volley 45; Lube Banca Marche Macerata e Sisley Treviso * 41; Copra Nordmeccanica Piacenza 40; Acqua Paradiso Gabeca Montichiari e Cimone Modena 29; Sparkling Milano 27; RPA-LuigiBacchi.it Perugia 24; Antonveneta Padova 23; Prisma Taranto 22; Famigliulo Corigliano 21; Andreoli Latina 19.  *una partita in meno.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche