×

Sparkling, ora è proprio crisi

Condividi su Facebook

Il confronto del Fontescodella di Macerata tra una delle squadre più in forma del campionato (la Lube Banca Marche) e una delle compagini più in difficoltà in questo avvio di girone di ritorno (la Sparkling) non riserva sorprese.

I padroni di casa centrano la loro nona vittoria nelle ultime dieci uscite imponendosi agevolmente sui neroargento per 3-0 (25-20; 25-16; 25-16) in soli 69 minuti.

La Sparkling incassa così la sua quarta sconfitta consecutiva confermando, al di là della buona prestazione interna fornita con Roma, di attraversare un momento particolarmente delicato.

Difficile per Milano poter impensierire un'avversaria ben diversa da quella battuta nel girone d'andata se, alle prolungate flessioni di rendimento manifestate da Samica e Travica, si aggiunge anche una serata negativa di Martino. Coach Daniele Ricci, privo dell'infortunato Vicini sostituito con il giovane Cortina (uno dei pochi da salvare) ha, invano, cercato d'invertire la rotta proponendo Nikic in luogo del deludente schiacciatore francese e Bendandi al posto del confusionario palleggiatore italo-croato.

Tutto si è rivelato inutile anche perché dall'altra parte della rete Omrcen e Swiderski (votato mvp dell'incontro), ispirati ottimamente da Vermiglio, hanno colpito con grande puntualità in attacco facendosi apprezzare pure a muro e al servizio.

La Sparkling tornerà sul parquet già sabato pomeriggio alle 16 per ospitare al PalaLido nell'anticipo del diciottesimo turno la temibile Bre Banca Lannutti Cuneo.

Classifica dopo la 17° giornata: M. Roma Volley 40; Bre Banca Lannutti Cuneo 38; Itas Diatec Trentino 37; Lube Banca Marche Macerata e Sisley Treviso 33, Copra Nordmeccanica Piacenza 29; Cimone Modena 25; Antonveneta Padova, Acqua Paradiso Gabeca Montichiari e Sparkling Milano 20; Prisma Taranto 19; Famigliulo Corigliano e RPA-LuigiBacchi.it Perugia 15; Andreoli Latina 13.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche