×

Il giovane Pato segna in allenamento e Ancelotti straparla: "E' meglio di Ronaldinho"

Condividi su Facebook

Nonostante sia arrivato il grande freddo è spuntato un raggio di sole in casa Milan. Pato e Ronaldo hanno segnato una doppietta a testa nell'amichevole in famiglia di ieri a Milanello.

Un gol in partitella non ha valore, ma fa sempre morale.

Dopo la sosta il Fenomeno tornerà in campo, mentre a gennaio toccherà al giovanissimo brasiliano con l'apparecchio. Intanto se volete vedere i gol di Ronie (chi dice che è dimagrito è cieco) e Pato (un bambino con l'apparecchio) potete guardare il video su Gazzetta.it.

Qui riportiamo un post di Blogosfere Sport e Motori che commenta le frasi di Carlo Ancelotti in merito alla promessa verdeoro:

Il buon Carlo Ancelotti doveva essere davvero molto felice per la laurea honoris causa ricevuta a Plovdiv in Bulgaria.

Talmente felice da… farla fuori dal vasino! Infatti il tecnico del Milan ha affermato serenamente: "Lo dico e lo sottoscrivo: Pato è più forte di Ronaldinho. E' un fenomeno". Forse l'aria bulgara non deve avergli fatto benissimo, anche perché spingersi ad affermare una cosa del genere significa essere più che coraggiosi…

Comunque a parte gli scherzi, anche noi pensiamo che Pato Alexandre sia un fenomeno. Siamo convinti che in Italia dimostrerà il suo valore e presto diventerà uno dei giocatori più forti del mondo.

Ma dire che già adesso è meglio di Ronaldinho ci pare davvero esagerato. In questo modo non si rischia di caricare di troppe responsabilità il povero piccolo brasiliano che ancora mostra un bel apparecchio quando sorride?

"Con lui potrò tornare ad utilizzare il modulo a due punte – ha aggiunto Ancelotti – E' stato un gran colpo che ha dimostrato come la società sia sempre attenta sul mercato. Anzi, stiamo seguendo altri giocatori interessanti ma non faccio nomi sennò scateno aste".

Meglio così Carlo, non vorremmo sentirti dire che un giovane sconosciuto in orbita Milan è meglio di Cristiano Ronaldo. Per oggi ne abbiamo sentite abbastanza…

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche