×

La Sparkling sfiora l’impresa con Trento

Condividi su Facebook

Quinto punto in classifica per una combattiva Sparkling Milano che al PalaLido si arrende solo al tie-break contro la lanciata Itas Diatec Trentino.

La formazione di Daniele Ricci cede al quinto set dopo essere caparbiamente risalita dallo 0-2.

I trentini, secondi in classifica a pari merito con la Bre Banca Lannutti Cuneo ad un solo punto di distanza dalla capolista M. Roma Volley, s'impongono per 3-2 in 1h e 57' con i seguenti parziali: 25-18; 25-21; 23-25; 26-28; 15-10.

Buon avvio di gara della Sparkling che si porta sul 5-2. Trento reagisce e con un parziale di 12-4 vola sul 14-9.

Ricci inserisce Travica per Mattera ma l'attacco di Milano, a differenza di quello ospite, continua a palesare evidenti difficoltà.  La formazione di Radostin Stoytchev, ottima anche a muro, chiude la prima frazione sul 25-18.

Il secondo set viaggia sui binari di un sostanziale equilibrio sino al 16-15 per Trento quando un errore in battuta di Samica e un attacco fuori misura di Gardner consentono a Trento di guadagnare quelle tre lunghezze di vantaggio che si riveleranno essere decisive per la conquista della frazione.

Il terzo set vede l'Itas andare subito sul 4-1. Ricci, sul 5-8, inserisce Giombini per un Gardner poco efficace. Lo schiacciatore marchigiano ripaga la fiducia del tecnico inanellando sul 9-11 due ace consecutivi che consentono a Milano di tornare in parità. Un errore in battuta di Nikic e un muro trentino spingono gli ospiti avanti sul 23-21. L'efficienza in attacco di Trento cala improvvisamente e la Sparkling ne approfitta per andare in vantaggio con un punto dell'alterno Samica e chiudere il set a proprio favore in virtù di un primo tempo fallito da Jeroncic.

In apertura di quarto set la formazione nero-argento, sulle ali dell'entusiasmo, prende subito il largo portandosi a condurre per 10-5. Un vantaggio conservato inalterato sino al 17-12 quando, con Grbic in battuta, Trento riesce ad impattare. L'equilibrio regna sovrano. A spezzarlo sul 26 pari sono un attacco e un muro di Martino (mvp milanese con 19 punti, il 63% in attacco e l'87% di positività in ricezione).

Il set decisivo non ha però storia. L'Itas, favorita anche da qualche errore di troppo della Sparkling, va sul 5-1 e trascinata dai suoi martelli bulgari Kaziyski (mvp dell'incontro) e Nikolov e con il prezioso apporto fornito nelle battute conclusive dal centrale Piscopo s'impone per 15-10.

Per la compagine milanese si profila ora all'orizzonte una ravvicinata (mercoledi sera) e forse proibitiva trasferta a Modena contro il Cimone.  

Classifica dopo 6 giornate: M. Roma Volley 15; Bre Banca Lannutti Cuneo, Itas Diatec Trentino 14; Antonveneta Padova, Acqua Paradiso Gabeca Montichiari 11; Cimone Modena 10; RPA-LuigiBacchi.it Perugia, Sisley Treviso 9; Lube Banca Marche Macerata, Prisma Taranto 8; Copra Piacenza 6; Famigliulo Corigliano, Sparkling Milano 5; Andreoli Latina 1.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche