×

Sparkling, AJ e Vipers: un week-end da dimenticare

Condividi su Facebook

QUI SPARKLING MILANO
Niente da fare per la Sparkling a Cuneo. L'imbattuta capolista piemontese, trascinata dal centrale Francesco Fortunato (eletto mvp dell'incontro) fa suo un match molto sentito dalle tifoserie imponendosi per 3-0 (25-20; 25-23; 25-20 i parziali) in 1 ora e 18 minuti.

Un k.o. nero-argento che, sotto certi aspetti, ricorda quello subito a Roma con una Sparkling in grado di tenere testa agli avversari sino alle battute finali di ogni set prima di incappare in errori fatali. Tra i milanesi che hanno palesato non pochi problemi a muro e in ricezione buona prova dell'ex Guillaume Samica.

Lunedì 22 ottobre la Sparkling ospiterà al PalaLido l'Itas Diatec Trento.

Classifica dopo cinque giornate: Bre Banca Lannutti Cuneo 14; M.

Roma Volley 12; Cimone Modena 10; Itas Diatec Trentino*, Acqua Paradiso Gabeca Montichiari 9; Antonveneta Padova,  Sisley Treviso 8; Prisma Taranto 7; Lube Banca Marche Macerata, RPA-LuigiBacchi.it Perugia 6; Famigliulo Corigliano* 5; Sparkling Milano 4; Copra Piacenza 3; Andreoli Latina 1. (* = una partita in meno).

QUI ARMANI JEANS

Terzo k.o. consecutivo per l' Armani Jeans che, all'Adriatic Arena di Pesaro, cede per 84-79 alla Scavolini Spar.

Una sconfitta dignitosa nel punteggio ma che conferma i limiti, già più volte sottolineati, della squadra in regia e sotto le plance a livello difensivo.

L'equilibrio si spezza in avvio di quarto periodo quando i padroni di casa in campo con diverse seconde linee attuano un break di 13-2 che per l'Olimpia si rivela mortifero.

Le statistiche finali non dicono molto di nuovo. Milano vince nettamente a rimbalzo ma getta al vento 24 attacchi (Bulleri sei da solo) da cui scaturiscono anche diversi contropiedi marchigiani.

La nota positiva arriva da Aradori. L'ex guardia di Imola chiude il primo tempo con 10 punti a referto ma nella ripresa (nonostante Vukcevic, Sesay e Gaines collezionino insieme un imbarazzante 3/15 dall'arco) non viene sorprendentemente più utilizzato da coach Markovski. I tifosi biancorossi sul finire della sfida con Teramo richiedevano a gran voce alla squadra di tirare fuori gli…attributi ma, invece di prendersela con i giocatori, farebbero forse meglio a rivolgersi alla società per altri danè indispensabili per rimediare a certe scelte di mercato intraprese durante l'estate.

Prossimo turno, giovedì 18 ottobre: Armani Jeans Milano – Pierrel Capo d`Orlando (PalaLido).

Classifica dopo quattro giornate: Montepaschi Siena 8; Siviglia Wear Teramo, Tisettanta Cantù e Virtus Bologna 6; Solsonica Rieti, Premiata Montegranaro, Pierrel Capo d`Orlando, Lottomatica Roma, Scavolini Pesaro, Legea Scafati, Snaidero Udine, Upim Bologna e Angelico Biella 4; Benetton Treviso, Armani Jeans Milano, Air Avellino e Cimberio Varese 2; Eldo Napoli 0

QUI VIPERS MILANO

Prima sconfitta esterna stagionale per i Vipers battuti per 3-2 dal Cortina in una riedizione dell'ultima finale scudetto.

Il ritorno di Levente Szuper a difesa della gabbia milanese e la prima apparizione del diciottenne attaccante Marco Insam non sono sufficienti per evitare un k.o determinato soprattutto dall'ottima prova dell'ex di turno Ryan Savoia autore delle prime due segnature ampezzane al 12.41 e al 36.16. I campioni d'Italia si portano sul 3-0 al 52.53 con Adami. Finale di gara di chiara marca rossoblu: le realizzazioni di Evans al 53'12 e di Iannone al 56.57 rendono quantomeno interessanti le battute conclusive del match e infondono un po' di fiducia in vista dei prossimi impegni.

Nel prossimo turno, in programma giovedì sera, i Vipers sono attesi a Brunico dal Valpusteria.

Classifica dopo sei giornate: Ritten Sport Renaul Trucks 9; SHC Fassa Salumi Levoni*, HC Interspar Bolzano* e HC Valpusteria Lupi 6; HCJ Milano Vipers, Sg Cortina De Vilmont Champagne** e Generali Aquile FVG Pontebba**4; Tegola Canadese Alleghe Hockey* 3; Emisfero Ipermercati Asiago Hockey*** 2 punti. ( * = una partita in meno; ** = due partite in meno; *** = tre partite in meno).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche