×

I Vipers ancora non mordono – Primo punto per la Sparkling

Condividi su Facebook

QUI VIPERS MILANO

Turni infrasettimanali decisamente avari di soddisfazioni per i Vipers Milano che, dagli impegni sul ghiaccio amico contro Alleghe e Renon, raccolgono soltanto un punto. Un bottino misero facilmente imputabile alle attuali difficoltà della squadra a proporsi con efficacia in fase offensiva.

Martedì scorso all'Agorà, nel recupero della giornata inaugurale, la profondamente rinnovata formazione di coach Adolf Insam non è andata oltre uno storico primo pareggio a reti inviolate in campionato contro l'Alleghe dell'applaudito ex Mario Chitarroni. Decisivi gli interventi del portiere statunitense degli agordini Tom Askey ma anche Levente Szuper si è sempre dimostrato attento ogni qualvolta è stato chiamato in causa.

Peggio ancora è andata ieri sera. Il Renon ha, infatti, espugnato l'Agorà imponendosi in rimonta per 2-1.

Tutte le realizzazioni nel secondo periodo. Milano passato in vantaggio con Pat Iannone su assist di Evans subisce prima il pareggio di Olson quindi il definitivo sorpasso di Tuzzolino. I Vipers, alla ricerca del primo successo stagionale, saranno nuovamente di scena domani sera a Pontebba.

Classifica dopo 3 giornate: Renon* e Bolzano 4; Pontebba**, Alleghe*, Cortina*, Milano, Brunico e Fassa 2; Asiago** 0. (*=una partita in meno, **=due partite in meno).

QUI SPARKLING MILANO

Onorevole sconfitta esterna per la Sparkling Milano che, al Pala Banca di Piacenza, conquista il suo primo punto in campionato cedendo solo al tie-break (3-2) contro i vice-campioni d'Italia della Copra.

La formazione emiliana priva di Frantz Granvorka premiato nel pre-partita come miglior ace-man della scorsa stagione si aggiudica il primo set per 25-20. Milano, che deve rinunciare all'infortunato centrale polacco Kadziewicz, fa suo il secondo per 27-25.

La terza frazione, a senso unico, è vinta dai padroni di casa per 25-15. Nel quarto set la Copra si porta avanti 16-13. Daniele Ricci, tecnico della Sparkling, fa entrare Giombini e Travica. La compagine nero-argento, appare trasformata: Milano rimonta e s'impone per 25-20. Tornano Gardner e Mattera e l'avvio di tie-break si rivela decisamente favorevole alla Copra che vola sul 4-0. Ricci rimescola nuovamente le carte ma la Sparkling riesce solo a portarsi a due lunghezze dagli avversari che trascinati da Bravo (mvp dell'incontro) e da Zlatanov (particolarmente efficace nel set decisivo) si affermano per 15-11.    

Classifica Serie A1 dopo 2 giornate: Acqua Paradiso Gabeca Montichiari e  Prisma Taranto 6; Bre Banca Lannutti Cuneo e Antonveneta Padova 5; M.

Roma Volley 4; Famigliulo Corigliano, Cimone Modena, RPA-LuigiBacchi.it Perugia e Itas Diatec Trentino 3; Copra Piacenza 2, Lube Banca Marche Macerata e Sparkling Milano 1; Andreoli Latina e Sisley Treviso 0.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche