×

Calcio: il punto sulle squadre milanesi di C e D

Condividi su Facebook

Serie C-1 girone A – Andata play-out: IVREA-PRO SESTO 0-0

Nella gara d'andata dei play-out la Pro Sesto consegue ad Ivrea un prezioso pareggio a reti inviolate. Il match, condizionato dallo stato del terreno di gioco e dal prudente atteggiamento adottato dalle due contendenti, ha riservato soltanto una palla-gol per il piemontese Spampatti.

Alla compagine di Sala sarà sufficiente chiudere imbattuta la sfida di ritorno in programma domenica al "Breda" per assicurarsi la salvezza.

Serie C-1 girone A – Andata semifinali play-off: MONZA-SASSUOLO 0-1

Il Monza compromette le sue possibilità di promozione facendosi superare per 1-0 dal Sassuolo al "Brianteo" nell'andata delle semifinali play-off. Gli emiliani, in vantaggio con un rigore realizzato da Selva al 27', nella ripresa si sono limitati a gestire l'incontro approfittando anche dell'affrettata espulsione di Montesanto in chiusura di prima frazione.

Nella gara di ritorno in programma domenica prossima al "Ricci" di Sassuolo, la formazione di Sonzogni, per garantirsi il passaggio del turno, dovrà imporsi con almeno due gol di scarto. Una vittoria esterna per 1-0 promuoverebbe comunque i modenesi in virtù del miglior piazzamento ottenuto al termine della regular season.

Serie C-2 Supercoppa: SORRENTO-LEGNANO 1-0

Il Legnano fallisce per un soffio la conquista della supercoppa di Serie C-2.

Nell'ultimo incontro previsto dal triangolare di sola andata che metteva di fronte le prime classificate dei rispettivi gironi della categoria, il Sorrento s'impone per 1-0 sui lilla con un gol di Russo al 14' della ripresa.

Risultati

Legnano-Foligno 1-0

Foligno-Sorrento 0-0

Sorrento-Legnano 1-0

Classifica

Sorrento 4

Legnano 3

Foligno 1

Serie D girone B – Ritorno play-out: RENATE-CALANGIANUS 3-1

Non basta al Renate sfoderare una delle migliori prestazioni stagionali e imporsi per 3-1 sul Calangianus nel ritorno dei play-out per evitare la retrocessione in Eccellenza.

La formazione sarda, in virtù del 3-0 ottenuto nella gara d'andata, si assicura la permanenza in Serie D. I nerazzurri, sostenuti calorosamente dal proprio pubblico, passano in vantaggio al 12' con un colpo di testa di Commisso sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Serio e raddoppiano al 33' grazie ad un'autorete di Pischedda che devia in rete un traversone di Bisceglia. Il Calangianus realizza al primo minuto della ripresa il punto che si rivelerà essere decisivo ai fini della salvezza con Mura che ribadisce nel sacco una conclusione di Gori respinta da Tusino.

La formazione guidata da Gatti non demorde e al 61' si porta sul 3-1 con un gran tiro di Bisceglia dal limite dell'area. Il Renate, gettatosi con determinazione in avanti, sciupa una buona opportunità con Borghi, si vede annullare per fuorigioco una rete di Bisceglia e dal 73' si ritrova in superiorità numerica per l'allontanamento dal terreno di gioco di Secchi per un fallo da ultimo uomo. Il forcing dei nerazzurri non riesce a dare, però, i suoi frutti anche perché i padroni di casa si ritrovano dall'85' in nove per le espulsioni di Bazzo e Crippa.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche