×

Covid al Pio Albergo Trivulzio: calano i contagi nell’Rsa

Condividi su Facebook

Calati i contagi nella Rsa Pio Albergo Trivulzio di Milano. Il rapporto tra positivi al Coronavirus e tamponi effettuati scende sotto lo 0,5%.

coronavirus al trivulzio di milano
coronavirus al trivulzio di milano

Al Pio Albergo Trivulzio, la Rsa più grande di Milano, calano i contagi. A quanto pare il rapporto tra positivi al Covid 19 e il numero di tamponi effettuati tra il personale e i pazienti della residenza per anziani scende allo 0,49%.

Sarebbero infatti solo due i positivi attuali.

Al Pio Albergo Trivulzio calano i contagi

Al Pio Albergo Trivulzio di Milano il pericolo del Coronavirus è stato arginato. Durante la prima ondata di pandemia la residenza per anziani milanese è stata fortemente colpita dal Covid 19 e quando si è saputo che c’erano nuovi contagi durante la seconda ondata, si è temuto il peggio. A inizio novembre si parlava di 71 positivi riscontrati nella struttura, di cui 64 dipendenti e 7 pazienti.

La rsa milanese però ha subito messo in campo uno screening capillare, per arginare i contagi e i risultati sperati sono arrivati a fine novembre. Al Pio Albergo Trivulzio fanno infatti sapere che “L’incidenza dei positivi sui tamponi effettuati tra ospiti e pazienti del Pio Albergo Trivulzio di Milano è dello 0,49 per cento”. Attualmente ci sarebbero infatti solo due positivi asintomatici. “Dal 17 al 23 novembre sono stati eseguiti 28 tamponi, di cui 24 a personale sanitario e 4 a personale non sanitario e solo una persona è risultata positiva concludono dalla struttura.

Un vero e proprio successo, a cui si è arrivati grazie anche all’utilizzo di test rapidi. “Oltre alla pregressa attività di screening abbiamo introduzione la possibilità di svolgimento della diagnostica attraverso test antigenico, meglio conosciuto come tampone rapido, di cui questo istituto vanta già la disponibilità in ragione delle prime consegne ricevute nei giorni scorsi”. Concludono dal Trivulzio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media