×

Cosa fa un professionista SEO: tutto su competenze, mansioni e ruolo

seo specialist

L’ottimizzazione sui motori di ricerca o SEO è un concetto che esiste da meno di due decenni, ma è un concetto che ha creato un enorme afflusso di posti di lavoro in cui molti sono riusciti a creare solide e promettenti carriere.

Oggi, infatti, ci sono oltre 1 miliardo di siti web e ognuno di questi deve lottare per essere il risultato migliore su Google, Yahoo, Bing e altri strumenti di ricerca meno conosciuti.

Ecco perché la SEO è ancora il modo migliore per scoprire contenuti in modo organico.

Un professionista SEO è una persona specializzata nell’imparare e padroneggiare gli algoritmi dietro i risultati dei motori di ricerca in modo da poter aiutare i propri clienti e le aziende ad apparire nella ricerca.

All’inizio, la maggior parte dei professionisti della ricerca erano esperti di web marketing che lavoravano esclusivamente per le proprie aziende o pagine.

Oggi, invece, la SEO viene insegnata come parte fondante del web marketing e molti professionisti SEO acquisiscono le proprie skills con corsi e certificazioni e, successivamente, scegliere come mettersi al servizio dei propri clienti.

Come si lavora come SEO Specialist?

Molti, scelgono di trovare impiego come dipendenti in aziende attente alla propria presenza web o agenzie di digital marketing.

Altri, invece, scelgono di diventare freelance, aprire la partita iva e quindi di lavorare alle proprie condizioni gestendo personalmente i propri clienti.

Attenzione, però: un libero professionista deve gestire tutto ciò che riguarda la propria posizione fiscale, avvalendosi di un commercialista esperto del settore web.

Dunque, se decidi di intraprendere la strada del collaboratore esterno, la priorità è trovare un bravo consulente fiscale – anche in versione “telematica” – che possa supportarti al meglio.

Quali competenze deve avere un SEO?

La maggior parte dei moderni professionisti SEO deve avere competenze in analisi dei dati, scrittura, marketing, ricerca, contenuti web, HTML, link building, analisi dei concorrenti e ricerca delle parole chiave.

L’esperienza nell’uso di strumenti SEO come SemRush, SeoZoom, Moz e altri è essenziale.

I professionisti SEO, in house o freelance, sono molto richiesti, poiché le aziende hanno bisogno dell’ottimizzazione sui motori ricerca per competere nella maggior parte delle nicchie.

Gli specialisti SEO affiancano spesso sviluppatori web e si occupano di tutto il marketing per i contenuti scegliendo come far arrivare traffico web per rendere le campagne digitali profittevoli.

Che tu sia attualmente un professionista dell’ottimizzazione dei motori di ricerca freelance o in azienda o che tu stia lavorando per costruire la tua strada nel campo, una carriera SEO promette un enorme potenziale di crescita.

Ruoli che puoi ricoprire nel mondo del lavoro

Questi sono alcuni percorsi di carriera per i professionisti SEO nuovi ed esperti che cercano di fare un passo avanti nel mercato del lavoro.

  • Marketer dei motori di ricerca: l’ottimizzazione dei motori di ricerca e il marketing dei motori di ricerca (SEM) sono spesso messi insieme, ma in pratica sono molto diversi. Il SEM è molto più ampio e incorpora il SEO. Il SEM richiede che tu impari nuove competenze, tra cui il Pay Per Click marketing (PPC), la pubblicità e un po’ di customer relationship management, dato che dovrai lavorare per commercializzare ai consumatori oltre che ai motori di ricerca.
  • Consulente di marketing aziendale: alcuni specialisti dell’ottimizzazione SEO diventano consulenti aziendali professionali e consulenti di marketing. Questa posizione ti permette di lavorare con aziende diverse e variegate, lavorare sulle tue soft skills e di lavorare con le aziende su progetti ad hoc per migliorare il loro marketing e la pianificazione strategica. Nella maggior parte dei casi, lavorare come consulente ti richiederà di lavorare con i clienti per fornire soluzioni alle loro esigenze specifiche, pianificare e assistere nell’implementazione della ricerca e di altre iniziative di marketing, misurare l’efficacia delle strategie esistenti e di quelle che metti in atto, e fornire supporto e strategie a lungo termine a quelle aziende. Ricorda: in questo caso avrai bisogno di una partita iva e di un buon consulente fiscale-
  • Marketer digitale a 360°: passare al marketing digitale è un modo semplice per utilizzare la tua esperienza SEO esistente, ampliando la tua gamma di competenze e aumentando il tuo stipendio. I marketer digitali in genere gestiscono tutti i tipi di marketing online tra cui SEO, SEM, PPC e social media. Questo significa che devi essere in grado di creare e implementare strategie di marketing, utilizzare il SEO, lavorare con la pianificazione dei contenuti, capire e utilizzare i social media come parte di strategie a lungo termine, utilizzare gli analytics e la gestione dei dati, e lavorare con le piattaforme pubblicitarie per guidare il traffico pagato.
  • Analista di marketing: l’analisi dei dati è una grande parte dell’ottimizzazione della ricerca e come specialista SEO sai già di cosa stiamo parlando. Come analista, le tue responsabilità chiave sono l’uso dei numeri e dei dati per monitorare le prestazioni delle campagne esistenti, identificare le opportunità per quelle nuove, e generare previsioni e rapporti basati sui dati.
  • Content Marketer: il marketing dei contenuti è un passo naturale per i SEO che preferiscono lavorare con i contenuti piuttosto che con link e numeri. Chi si occupa di contenuti deve avere ottime competenze SEO perché lavora con la creazione diretta di contenuti web, blog, materiale di sensibilizzazione, video, grafici, rapporti e altri contenuti.

Insomma, qualunque strada tu scelga di percorrere, ricorda sempre che alla base di tutto ci sono le competenze che acquisisci. Se padroneggi l’arte della SEO, potrai sicuramente arrivare in alto.

Leggi anche

Contents.media