×

Sciopero ATM giovedì 28 novembre: mezzi a rischio e possibili disagi

Proclamato dal sindacato Cub trasporti uno sciopero ATM che causerà possibili disagi per tutto il 28 novembre: metro, tram e bus a rischio.

sciopero dei mezzi milano
sciopero atm milano

Nuovo sciopero dei mezzi pubblici Atm a Milano indetto dal sindacato Cub trasporti: il 28 novembre, per 24 ore, i trasporti nel capoluogo lombardo potrebbero andare a singhiozzo.

Le ragioni che hanno spinto i sindacalisti a proclamare la manifestazione sono molteplici: la liberalizzazione e la privatizzazione del trasporto pubblico; le gare di appalto dei servizi gestiti da Atm; la quotazione in borsa e la vendita delle azioni del Gruppo Atm.

Sciopero ATM giovedì 28 novembre

Il personale dell’azienda trasporti milanese sciopererà per 24 ore. Secondo quanto si legge sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a indirlo è il sindacato Cub trasporti. L’agitazione del personale e la sospensione dell’esercizio di superficie e della metropolitana comprenderà i seguenti orari:

  • dalle 8:45 alle 15:00;
  • dalle 18:00 fino al termine del servizio.

Ciò significa che gli orari garantiti per usufruire di bus, tram e metro andranno dall’orario di inizio del servizio alle 8:45; poi, nel pomeriggio, dalle 15 alle 18.

Gli scorsi scioperi

L’ultimo blocco dei mezzi pubblici era stato venerdì 25 ottobre: in quell’occasione erano state molteplici le sigle sindacali che l’avevano indetto.

Nonostante la preoccupazione iniziale tram, bus e filobus avevano continuato il loro servizio normalmente. Disagi, ritardi e cancellazioni si sono registrati soprattutto per quanto riguarda il servizio ferroviario lombardo e durante i cortei dei lavoratori che sfilavano nel capoluogo meneghino.

A paralizzare veramente la città fu lo sciopero del 27 settembre. In quell’occasione, la linea della metropolitana 1 era stata limitata nella sola tratta da Duomo a Molino Dorino, mentre le altre corse erano state fermate e soppresse. La circolazione invece era rimasta regolare per tutte le altre linee della metropolitana.

A causa anche della concomitanza con il corteo studentesco in occasione del Fridays For Future erano state numerose le deviazioni dei mezzi di superficie. Il prossimo sciopero globale per il clima sarà invece il 29 novembre, giorno in cui andrà in scena anche il Black Friday.

Lo sciopero del 29 novembre

Come accennato, dunque, lo sciopero di giovedì 28 novembre potrebbe “prolungarsi” al giorno successivo.

Infatti, il 29 novembre, l’Unione Sindacale di Base ha indetto una protesta generale relativa al “caso Ilva” che dovrebbe coinvolgere i lavoratori di tutte le categorie pubbliche e private. Di conseguenza, è facile immaginare che i maggiori disagi si verificheranno nel settore dei trasporti, sia ferroviari che pubblici locali.

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Federico Dedori

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.

Leggi anche