×

Sono duecentomila gli stranieri a Milano

Condividi su Facebook

Capita in molti casi che gli stranieri che assistono dalle loro abitazioni all’estero ai programmi della nostra televisione siano attratti dalla situazione che vedono e che quindi scelgano di trasferirsi sperando di trovare un miglioramento rispetto alla situazione disagiata che vivono nella loro terra d’origine.

E’ anche a causa di questo fenomeno che sempre pià spesso assistiamo alla formazione di classi miste nelle scuole e quindi i bambini giò da piccoli si trovano di fronte a compagni con colture diverse sviluppando già dai primi anni un sentimento di integrazione. Negli ulitmi anni, però, il capoluogo lombardo sta diventando sempre di più multiculturale e secondo un dato dell’anagrafe registrato ai primi di gennaio di quest’anno il numero degli stranieri è cresciuto di quasi ventimila unità rispetto allo stesso periodo del 2009 arrivando a un numero complessivo di quasi duecentomila persone.

In particolare, tra le nazionalità che hanno osservato un aumento del numero dei residenti c’è quella ucraina e in questo caso una delle ragioni principali è dovuta al fatto che la maggior parte di queste persone vengono nel nostro Paese a lavorare come badanti e grazie alla legge che ha previsto la loro regolarizzazione abbiamo dei dati finalmente certi. I romeni e i cinesi hanno invece registrato un aumento rispettivamente del 17 e del 12%.

Il vicesindaco e Assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato che ha fornito questi dati alla stampa ha voluto sottolineare che questi numeri sono la dimostrazione che il capoluogo lombardo non è affatto una città che presenta una popolazione razzista e poco accogliente nei confronti degli altri come invece è stata accusata, ma anzi si è aperti alla diversitò purchè tutto avvenga in modo legale e rispettando le regole.

Immagine tratta dal sito www2.regione.veneto.it/…/06/Schio_scuola.htm

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche