×

Attentato a Milano: esplosione davanti alla Caserma Santa Barbara (i nostri video)

Condividi su Facebook

Brutto inizio di settimana per Milano. Un'esplosione si è registrata davanti alla Caserma Santa Barbara di via Perrucchetti. L'attentatore è rimasto gravemente ferito a una mano, mentre di lieve entità sono le ferite di un soldato 23enne.

Qui sotto i nostri video e tutti gli aggiornamenti (qui trovate le foto).

UPDATE! Ore 12.45: sul luogo dell'esplosione è giunto il Sindaco Letizia Moratti che ha espresso solidarietà per quanto accaduto.

UPDATE! Ore 11.38: le parole di due militari. Atteso il Sindaco Moratti per le 12.00.

UPDATE! Ore 11.30: ancora un aggiornamento video con novità in merito alla dinamica:

UPDATE! Ore 11.20: "Sembra un atto isolato, lo è materialmente perché è una singola persona ad essere entrata nella caserma – ha detto Francesco Rutelli, presidente del Copasir, intervenendo a 'Radio 24' – La natura di questo episodio è tutta da comprendere.

Dalle investigazioni di alcune settimane fa sono emerse delle conversazioni che riguardavano questa caserma come possibile obiettivo".

UPDATE! Ore 10.31: l'attentatore ha perso l'avanbraccio a causa dell'esplosione. L'ordigno gli è infatti deflagrato tra le mani. Il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato ha detto: "Questo episodio dimostra che Milano non deve abbassare la guardia. Si spera sia un caso isolato". Poi ha spiegato che non è certo cosa abbia urlato l'attentatore.

Qualcuno dice di avere sentito "Andate via dall'Afghanistan", altri affermano che ha urlato in arabo. Il 35enne libico si sarebbe introdotto nella caserma e l'ordigno sarebbe esploso dopo che il militare rimasto ferito si è avvicinato impugnando un fucile.

UPDATE! Ore 10.10: il primo video.

Le parole dell'Assessore provinciale Giovanni De Nicola:
 UPDATE! Ore 10.00: l'attentatore è libico. L'esplosione è avvenuta alle 7.45.Curiosità: gira voce che la caserma in questione sia prossima alla chiusura.

Potrebbe prossimamente diventare una moschea.

—————————–

Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell'ordine, a causare la deflagrazione è stato uno straniero che ha tentato di lanciare un ordigno contro la struttura. Prima del lancio ha urlato: "Andate via dall'Afghanistan".

Le ultime notizie ci informano che l'attentatore è uno straniero arabo, probabilmente di origine nordafricana. E' stato trasportato all'ospedale Fatebenefratelli. Il militare invece è stato colpito da alcune schegge, ma le sue condizioni sono buone.

Al momento non è dato sapere la potenza dell'ordigno. La nostra blogger Arianna si è già recata sul posto e presto avremo modo di vedere le foto, i video girati sul posto e ascoltare le voci dei testimoni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche