×

Milano in zona arancione: chiusa la Galleria Vittorio Emanuele per la folla

Condividi su Facebook

Milano entra in zona arancione, ma al centro c'è troppa gente così, per sicurezza, viene nuovamente chiusa la Galleria Vittorio Emanuele.

galleria vittorio emanuele milano
galleria vittorio emanuele milano

Milano entra in zona arancione e la Galleria Vittorio Emanuele viene prontamente assaltata dalla folla e nuovamente chiusa, come accadde a dicembre. Una misura necessaria, per evitare assembramenti pericolosi.

Chiusa la Galleria Vittorio Emanuele di Milano

Quando vedemmo per la prima volta a Milano l’ingresso transennato e contingentato nella Galleria Vittorio Emanuele ci stupimmo molto, ma ora ci siamo abituati anche a questo.

Milano, ritornata in zona arancione dopo una settimana in zona rossa per errore, reagisce ritornando per le strade e godendosi una passeggiata domenicale. Così, la Galleria, che è da sempre il salotto di Milano, viene nuovamente transennata per sicurezza. Nessuna lamentela, né contro chi vuole finalmente passeggiare per fare shopping, né contro chi chiude la Galleria. Finalmente c’è equilibrio tra giusto e necessario.

Milano entra con prudenza dunque in zona arancione e ci si gode quelle piccole libertà concesse: via libera all’interno del proprio comune agli spostamenti, tranne che dalle 22.00 alle 5.00, centri commerciali aperti solo dal lunedì al venerdì, bar e ristoranti restano chiusi ma è consentito prendere un take away d’asporto fino alle 22.00 e anche i ragazzi delle scuole superiori tornano in classe.

Vietato invece uscire fuori dal proprio comune, a meno che non si vuole andare verso le seconde case. Chiusi ancora piscine, palestre, teatri e musei, per questi ultimi due le cose potrebbero cambiare solo se si entra in zona gialla. Necessario invece sempre e comunque mantenere la soglia dell’attenzione alta e tenere sempre la mascherina ed il distanziamento per la salute personale e di chi ci sta intorno.

Leggi anche

Contents.media