×

Elettricista chiede 1300 euro per una banale riparazione: interviene la polizia

Condividi su Facebook

Alcuni giorni fa è stata riportata da più fonti la notizia che in Via degli Orti una signora di 67 anni ha chiamato un elettricista per una riparazione. L'elettricista ha finito tutto in venti minuti e ha chiesto, oltre alle 50 euro classiche per l'uscita, ben 1300 euro per il lavoro effettuato (1200 senza fattura).

La donna ha pagato la somma, ma insospettitasi ha raccontato tutto al portiere che l'ha convinta a chiamare la polizia. Ha richiamato l'elettricista, anche perchè la riparazione non era stata eseguita bene, e il "furbacchione" si è trovato a fare i conti con la polizia. Pertanto ha rivisto il conto finale e si è accontentato di 100 euro.

Su vari forum di discussione si discute sulla realtà o meno di questa storia (molti infatti chiedono i nomi dell'azienda) perchè alcuni particolari sarebbero discordanti.

Ma in ogni caso non è la prima volta che tecnici di vario genere vengono scoperti a "gonfiare i prezzi" grazie a inchieste tv con videocamera nascosta.

Ovviamente, le "mele marce" sono pochi su tantissimi professionisti per cui nessuno colpevolizza la categoria, ma fatto sta che molte persone spesso si ritrovano a pagare molto di più per le riparazioni in casa. 

Quindi il consiglio per tutti è di richiedere sempre un preventivo di spesa.

Anche se qualcuno commenta sarcasticamente:

"Perchè se il notaio mi fattura 3000 euro per un rogito non succede la stessa cosa?"

Già, ma in questo caso sappiamo bene che la questione è un po' più complicata. 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche