×

Giornata mondiale della lentezza, oggi tutti devono lasciare stress e frenesia a casa

Condividi su Facebook

Evitare "il due in uno": non fare due cose contemporaneamente, provare a rallentare il ritmo. Preferire la cortesia all'impazienza e applicare i "Comandalenti". Un solo giorno, un lunedì , il giorno in cui è più difficile provare a rallentare. La seconda giornata della lentezza è in programma per oggi, lunedì 25 febbraio, e coinvolgerà molte città italiane, con tante iniziative spontanee, legate alla creatività di persone che condividono l'idea di una scelta volontaria e conviviale per vivere meglio.

Un'idea lanciata lo scorso anno dall'associazione culturale "L'arte del vivere con lentezza" di Pavia è sostenuta dall'Assessorato alle Aree cittadine e Consigli di zona. Voglia di rallentare anche a New York dove si svolgerà il festival della lentezza dal 25 al 27 febbraio. All’iniziativa hanno aderito quest’anno più di 200 città italiane, numerose città europee, come Lione, Londra e Parigi.

Una vita di corsa. E' quella degli italiani, ma soprattutto dei milanesi .

Lo dicono tutti: Milano va troppo in fretta. Tutti sempre in movimento. La guida è frenetica e la camminata sempre troppo svelta, quasi ci fosse qualcuno ad inseguirci. Una volta ogni tanto, però, è bene che tutti si fermino almeno per un istante.

Ecco allora l’originalità del "Passovelox" e dei "Comandalenti", piccole regole per migliorare i ritmi delle nostre giornate e ritrovare la felicità, che verranno distribuiti in piazza San Babila, un’area cittadina a volte trascurata dai milanesi che si sono talmente abituati al Duomo alla Galleria da non riuscire nemmeno più a coglierne la bellezza.

Tra le altre iniziative milanesi al wine bar Melabevo, in via Alessandro Volta, sono previste una serie di letture che dureranno tutta la notte. Notte che vedrà protagonista, al Teatro Parenti, i testi di Dante Alighieri in “…E poi uscimmo a rimirar le stelle”. Le letture saranno declamate da Vittorio Sgarbi. Dalle ore 23, con ingresso gratuito e senza limite d’orario, una performance in perfetta linea con il tema della giornata e che non terminerà fino a quando ci sarà gente che starà ad ascoltare.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche